Non si fermi

Con il mare parlo poco,
parlo poco anche d’amore.
Parlo poco quando dentro ho il maestrale,
che biancheggia e feroce urla al male.

E mi sdraio su dei cocci di conchiglia
Occhi chiusi con il sole fra le ciglia
Aquiloni, qualche pesce, tanto mare,
il silenzio ed il vento che non cambia,
ma ribolle in un piatto d’utopistiche minestre.

Resto qui ancora un po’, a sedere sulla lama di una linea immaginaria.
Ho imparato a pensare che ogni fine sia soltanto una finestra.

Anche il sole al tramonto ha da fare,
giusto il tempo di uno scatto, fai buon viaggio, ti saluto. Ecco basta.

Questa vita di fuggiaschi e disillusi ormai stanchi,
C’è una stella, la seconda lì a destra,
non si fermi, vada avanti.

Annunci

Tango

Un fulmine non è mai solo un lampo.
Dietro di lui c’è il temporale che è un mal_tempo.

La quiete dopo la tempesta è il miraggio della vita, il bel_tempo che non esiste.

La vita è fatta di perturbazioni,
se voli sempre ti abbatteranno,
se desideri soltanto il sole ti brucerai.

Bisogna ballare.
E ballare un tango è grandioso, anche su direzioni opposte e stravaganti.
Senza pestarsi, che senò ci si ferma, mica ci si lega.

e9ed037a8b39fde9df59cf4c45db562da603f863

Una nuova Avventura

Ha lo zaino pieno, due panini almeno,
la paura che sale all’imbarco sul volo.

Il respiro affannoso rotto soltanto al mattino
E punti lontani che lentamente
diventano vele, isola, mare, destino.

Il tempo al tempo
racconta di quando non c’era
il profumo di sale e di rosmarino

Non c’era un sentiero sperduto
Discese e salite a orizzonte perduto
e vento negli occhi, e tieniti forte
c’è ancora una curva e poi sei fottuto.

Scoprire la vita si chiama fortuna.
“Adesso son pronta”
La frase più forte del cielo

È ora, è tempo… una nuova avventura.

L’amore secondo

L’amore secondo l’innamorato:
ti amo, di do tutto quello che ho. Impossibile che non basti. E se non basta ti do anche il mio dolore e l’agonia e la mia vita distrutta.

L’amore di chi ama:
ci sono sempre, comunque e in ogni caso. Ci sono. Sono dalla tua parte, non ti giudico, ma tu non umiliarmi o ingannarmi perché semplicemente poi non ci sono più.

L’amore per se stessi: spengo il cellulare e mi godo il silenzio. L’amore.

IMG_5836

La stanza accanto

La mano imprecisa e il passo pesante.
Adesso, negli occhi acquosi, la traccia di vita, vaga perduta.

Nella vecchiaia tutto diventa lontano, anche la stanza accanto.

La culla in silenzio e un fiore che veglia le foto ingiallite dei cari perduti.
Li hai messi tutti. Vicino.
Che nessuno vorrai dimenticare di rincontrare.
Nella stanza accanto.

La bolla di sale

La solitudine entra nel cuore come una bolla di sale.
E impari a evitare le scosse fatali,
ma ondeggi in silenzio perduta, come corona sul mare.

La solitudine insegna a gioire dell’essere libero come un relitto spiaggiato.
La vita diventa un dettaglio sgualcito, lo sbaglio d’aver accettato l’invito.

Mi siedo da sola, sto qui delle ore, bisogna imparare dal mare.
Un eremo liquido, che dalle sue isole vuole lasciarsi toccare.

Mistero profondo, ma nei suoi fondali crescono i fiori più alti del mondo.

Distesa d’acciaio gelata, ma tutta la gamma del blu da bere per mille azzurre migliaia d’annate.

Bisogna imparare, sto qui delle ore.
Fin quando un respiro non getta la bolla fuori dal cuore.

Adesso sto qui, sto qui delle ore… è bello guardarla giocare col mare.