Lo indovino

Sono i desideri che salvano.
Nei miei occhi si distinguono tutti quelli che avevo.
E lo capisco se è proprio quel desiderio perduto che vogliono.

Di più: lo indovino.
Era il profumo di un fiore in una mattina gelida di novembre, tersa e timidamente soleggiata.
Il profumo di quel fiore che annunciava: tra qualche giorno sarà inverno, ma senti che profumo.

post-3883-0-02373400-1339151962_thumb

Annunci

L’incantesimo

Se uscirai dal nostro castello
il vento sarà mulinello.
L’amore, una croce sempre,
il tuo cuore spezzato, abiterà in novembre.

Come un presagio di grave dolore,
I nuovi ti amo scadranno al calare del sole.
Dentro ci sono, fuori abbandono,
scegli un unico dono!

Ho aperto il portone.
Fringuelli felici sui cornicioni,
luce del giorno in ogni androne
simpatici amici,
una nuova brillante Fenice.

Ma li dal castello nessun segnale.
L’abisso, il silenzio ancestrale.
Avevi portato in soffitta te stesso
Avevi di noi tutto soppresso.
Pian piano la luce del mondo si spense.
Nel cuore il battito assente,
i nuovi ti amo ridotti in niente.
Non riesco ad andare, il tempo diventa crudele
Ti neghi, mi manca una parte di cuore.

Dove credevi di andare? Adesso hai un cuore spezzato
Ora sparisci da questo selciato.
Ricordi la scelta? L’amore è un unico dono,
tu sei partita, e solo ad un costo riavrai la mia vita.

Ma un prezzo non ha l’amore,
non ho più denari da dare.
Nel cuore spezzato
adesso c’è anche un battito alato.

Metà differenti le chiamo.
Anime mie, che amo.

IMG_0801

Poi quell’orchestra

Stesso pudore degli anni perduti
Toni pacati, parole, minuti.
Orchestra da camera con due soli fiati.
Svanisce l’angoscia dagli occhi smarriti

Dal tuo mappamondo si sente anche il mare
la Luna, due sigari, le nostre parole.
Un paradiso che è stato fatale.

Alberi alti che sfiorano il cielo
Tempesta di frutti caduti lontano.
Un vento continuo ci sposta fra i rami.

Poi quell’orchestra con due soli fiati, la voce di sempre
beviamo un bicchiere, sfortune e risate.
Il vento si placa, rumore di onde nel cuore, filtra la pace.
Fammi restare.

6e5c2972d5056777399eb630f52c41c1