Non è un deserto così profondo

Fermare treni, viaggiare soli
Tagliare ponti, colpire i moli
La sabbia in pugno, l’oceano in gola
Trovarsi qui, restare altrove.

Per quanto tempo questo dolore?

Non è un viaggio scolpito infondo
Non è una stella morta di giorno
Non è la luna dopo il tramonto
Non è un deserto così profondo.

L’amore ruota, unisce punti
L’amore sposta, trasporta sfondi
L’amore è il cielo dei mappamondi.

deserto

Annunci

13 thoughts on “Non è un deserto così profondo

  1. amilcaxas ha detto:

    la chiusa mi piace troppo!

    Liked by 1 persona

  2. Emilio Ferro ha detto:

    Bella! Complimenti… 🙂

    Liked by 1 persona

  3. marinaraccanelli ha detto:

    sembri leggera e scanzonata, ma…Per quanto tempo questo dolore?
    ti definirei inusuale, precisa, musicale, e poi sai spostare le caselle del mosaico -come i bambini, appunto, aperti a tutto,con in più la saggezza delle parole che sai usare

    Mi piace

  4. ignisweb ha detto:

    Fermare i treni, come dare una svolta, cambiare, senza voltarsi indietro. Bella e coinvolgente poesia!

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...