Estate sudata

A nord c’è il mondo
e un est_ate sud_ata
in cui mi nascondo.

Su albe impigliate
in singhiozzi profondi
trasloco tramonti.

Il pieno alla Luna si serve corretto
tra l’orsa maggiore e un carro di pelle
si versano piano le stelle.

Note jazzate, aria al tabacco
due calici pieni, sul muro c’è un gatto.
Adesso sorridi, ancora uno scatto.

Guarda, un aereo.
Torre, controlli
Non c’è più contatto.

estates sudata

Annunci

8 thoughts on “Estate sudata

  1. poetella ha detto:

    versi e foto magnifici!

    Liked by 1 persona

  2. Stefano ha detto:

    Luna blu? 🙂

    Mi piace

  3. Comesecifossi ha detto:

    Ciao Stefano, io la Luna non l’ho vista poi così blu, ma forse intendevano la luce che lascia nel cielo. Quella si 🙂

    Liked by 1 persona

  4. Stefano ha detto:

    Ciao,qui da me nemmeno l’ombra di luce blu!!! 🙂

    Mi piace

  5. lunadelfalco ha detto:

    Scrivi decisamente bene, bella anche la foto è tua? Se è così non c’è che dire te la cavi bene anche con la fotografia.

    Mi piace

  6. […] con le parole. Gioco un po’ amaro forse, o malinconico, ma comunque gioco, come in questa estate sudata, in cui le parole diventano punti cardinali e note jazz. E infine questo breve racconto, Hanno […]

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...